SENEC estende fino a 20 anni la garanzia sui sistemi di accumulo

24 luglio 2019. SENEC Italia ha definito l’opzione di estendere fino a 20 anni la garanzia sui suoi sistemi di accumulo. A partire dal 22 luglio, i clienti potranno acquistare i pacchetti garanzia aggiuntivi a 15 e a 20 anni.

Le estensioni di garanzia possono essere richieste anche da coloro che sono già in possesso di un sistema di accumulo SENEC installato a partire da luglio 2018, se acquistate entro 1 anno dalla data di installazione.

Con il pacchetto garanzia aggiuntivo – spiega Vito Zongoli, Managing Director di SENEC Italia – il cliente finale si può assicurare il funzionamento del suo sistema di accumulo per ben 20 anni. In questo modo, abbiamo ovviato ad uno dei timori ricorrenti in questo settore, quello che riguarda la durata delle batterie. Questo timore ci viene spesso manifestato dai potenziali clienti di fronte all’acquisto dell’accumulo, trattandosi di un bene che deve durare nel tempo”.

Con questa importante novità, unica nel mercato, SENEC introduce un nuovo standard nel settore dell’accumulo, confermando la sua volontà di offrire prodotti sempre all’avanguardia e ai più elevati livelli di qualità.

Si tratta di un’offerta davvero distintiva – prosegue Zongoli – che può rendere ancora più sicuro e redditizio l’investimento nel fotovoltaico con accumulo. Questo dimostra che SENEC non fa compromessi sulla qualità dei suoi sistemi di accumulo. Solo un’azienda sicura delle prestazioni e della durata dei propri prodotti si può infatti spingere in questa direzione”.

Altre migliorie sono state inoltre apportate da SENEC alle condizioni di garanzia. Tra queste, ad esempio, rientrano il maggior tempo a disposizione del cliente per inoltrare il reclamo o l’eliminazione dell’obbligatorietà della connessione permanente dell’accumulo ad internet. Conclude Zongoli: “Ci teniamo che le nostre garanzie siano trasparenti e vantaggiose per il cliente, senza condizioni troppo restrittive. Ciò che vogliamo dare ai proprietari dei nostri sistemi di accumulo è la sicurezza di aver fatto un buon investimento”.

Download

Richiedi subito maggiori informazioni

Compila il form ed un nostro responsabile ti fornirà le informazioni di cui hai bisogno.


SENEC.Cloud Free diventa un prodotto standard del portafoglio SENEC

11 luglio 2019. SENEC.Cloud Free, l’offerta che SENEC Italia ha lanciato nel 2018 fino a fine giugno 2019 e ha consentito agli acquirenti dei sistemi di accumulo SENEC di azzerare la bolletta per 2 anni, è ora disponibile continuativamente senza data di scadenza, diventando così un prodotto standard del portafoglio SENEC.

La scelta eccezionale è stata fatta per celebrare il 5° anniversario dalla nascita dei servizi energetici offerti da SENEC. In Germania, questi servizi, raccolti sotto il marchio SENEC.Cloud, permettono ai proprietari dei sistemi d’accumulo SENEC di far parte di un “accumulo virtuale” nel quale immettere e prelevare energia a seconda delle necessità, condividendola così con la comunità degli altri clienti SENEC ed offrendo anche servizi di stabilizzazione alla rete elettrica.

Era il 2014 quando SENEC, prima fra tutti, ha dato avvio ai servizi energetici collegati ai sistemi di accumulo – racconta Sven Albersmeier Braun, International Business Development Manager di SENEC – Ai tempi il progetto si chiamava “Econamic Grid” e dava la possibilità agli aderenti di sfruttare l’oscillazione dei prezzi dell’energia, a volte anche in negativo, per prelevare energia dalla rete o di cederla quando più conveniente. In questo modo, le eccedenze prodotte, soprattutto dagli impianti eolici, potevano essere utilizzate, senza dover esportare energia o chiudere tali impianti”. Al progetto hanno partecipato oltre 4.000 sistemi di accumulo, con una potenza totale di circa 11 MW, una capacità totale di 33 MWh e ben 4,4 GWh di energia elettrica ricaricata gratuitamente.

In Italia, la formula SENEC.Cloud al momento si configura con l’offerta di pacchetti energia a prezzi mensili onnicomprensivi fissi, che permettono di coprire la quota energia che esula l’autoconsumo. Con SENEC.Cloud Free, per chi acquista un sistema di accumulo SENEC abbinato a SENEC.Cloud, tali prezzi possono inoltre essere azzerati per 24 mesi.

L’offerta SENEC.Cloud ha avuto talmente tanto successo – conferma Vito Zongoli, Managing Director di SENEC Italia – che, con il benestare della nostra casa madre, abbiamo deciso di proporla continuativamente come prodotto standard. È un bel vantaggio per i clienti, che possono toccare con mano, da subito, la drastica riduzione dei costi energetici che un sistema di accumulo e SENEC.Cloud possono garantire per molti anni a venire”.

Conferma il successo dell’iniziativa uno dei primi clienti di SENEC.Cloud Free, Francesca Manni di Sabbio Chiese (BS), che ha da poco ricevuto la sua prima bolletta a zero euro: “Quando ho ricevuto la bolletta SENEC.Cloud è stata una grande soddisfazione! Con tutte le offerte che circolano ora, inizialmente ero scettica e temevo che ci sarebbe stata qualche sorpresa e invece l’importo è proprio zero!

Con SENEC.Cloud Free non si azzerano per 2 anni solamente i costi per la componente energia, ma anche gli oneri di sistema, i servizi di rete, le tasse.

Prosegue Manni: “Quando io e il mio compagno abbiamo deciso di comprare casa, nel 2017, ci siamo orientati verso un’abitazione in classe energetica A, che ci consentisse di coniugare il risparmio energetico con l’attenzione verso l’ambiente. Il limitato spazio sul tetto non ci ha permesso di installare un impianto fotovoltaico di potenza sufficiente a coprire tutti i nostri consumi energetici, pertanto nel 2018 abbiamo deciso di aggiungere un sistema di accumulo e di optare per la soluzione SENEC.Cloud, in modo da poter sfruttare al meglio tutta l’energia solare autoprodotta, aumentando l’autoconsumo e riducendo la bolletta. La scelta è caduta su SENEC perché è un prodotto Made-in-Germany e perché il sistema di monitoraggio ci consente di controllare le prestazioni del nostro impianto comodamente tramite il cellulare. Con SENEC.Cloud, oltre ad azzerare la bolletta per 2 anni, abbiamo fatto il primo passo nella transizione energetica verso la mobilità elettrica, i servizi di bilanciamento alla rete, l’energy sharing e le smart grid”.

Download